Risultati per 'maschere per ossigeno domiciliare':

Di seguito l'elenco dei risultati di ricerca trovati rilevanti per la keyword 'maschere per ossigeno domiciliare':

Risultati maggiormente rilevanti:



 ossigenoterapia: uso, controindicazioni, domiciliare, con maschera ...
Le modalità di somministrazione dell’ossigeno sono diverse ed includono: maschere facciali: coprono naso e bocca; si fissano dietro alle orecchie attraverso un elastico e ricevono ossigeno da un tubicino agganciato in un’apposita area, presente nella sua parte anteriore, che collega la maschera al serbatoio di ossigeno;

 dispositivi ossigenoterapia: dalle cannule nasali alla maschera di venturi
La maschera di Venturi o ventimask è il sistema migliore per conoscere approssimativamente la FiO2 somministrata in quanto è una maschera che copre naso e bocca a cui si adatta una valvola colorata che permette di garantire una determinata FiO2. Cambiando la valvola cambia la quantità erogata.

 i principali dispositivi di somministrazione dell'ossigenoterapia
Sulla maschera ogni colore corrisponde ad una percentuale di ossigeno erogabile (sulla base dei litri al minuto forniti indicati dalla casa). Potremmo fare un esempio: BLU = 24% a 2 litri/minuto. BIANCO = 28% a 4 litri/minuto. ARANCIO = 31% a 6 litri/minuto. GIALLO = 35% a 8 litri/minuto. ROSSO = 40% a 8 litri/minuto. ROSA = 50% a 12 litri/minuto.



Altri risultati:



 l’ossigenoterapia domiciliare spiegata dallo pneumologo
Un paziente, infatti, che debba praticare ossigenoterapia continua a domicilio per un’insufficienza respiratoria cronica (BPCO, enfisema polmonare, fibrosi polmonare, ecc.), al flusso di 2 litri al minuto di ossigeno, esaurirà in poco più di 8 ore una bombola da 1000 litri, che come tale sarà assolutamente insufficiente a garantire la gestione del suo problema respiratorio.

 raccomandazioni - linea guida in ossigeno terapia - regione piemonte
Interfacce per somministrazione di ossigeno-terapia 1. Maschere reservoir: questa maschera eroga ossigeno a concentrazioni comprese tra il 60% e il 90% se utilizzato a una portata di 15 l/m. La concentrazione di ossigeno erogata è tuttavia variabile e dipende dalla frequenza respiratoria e dal volume corrente del paziente. Questa

 ossigenoterapia domiciliare spiegazioni per i pazienti
Vi sono diversi tipi di apparecchi per l’ossigeno. Il tipo di apparecchio che dovrete usare dipenderà dal luogo in cui vivete e dallo scopo per cui assumete ossigeno. L’ossigeno può essere erogato da tre tipi di apparecchi: concentratore di ossigeno, sistema per ossigeno liquido o ossigeno in bombole di metallo.

 guida ai dispositivi somministrazione per ossigenoterapia
Maschera facciale: copre naso e bocca ed è fissata al volto tramite cinghie elastiche. È particolarmente adatta per flussi di ossigeno elevati e garantisce una perfetta aderenza. Maschera nasale: copre solo il naso ed è collegata a un tubo che rilascia l’ossigeno.




Last Search Plugin 2.03

Ricerche correlate


Ricerche simili a 'maschere per ossigeno domiciliare' effettuate:



Last Search Plugin 2.03
Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser